L’Agopuntura

E’ un’antica metodica terapeutica, nata in Cina oltre 3000 anni or sono, che prevede l’infissione di sottilissimi aghi metallici in determinati punti cutanei e la loro successiva stimolazione.
 

Come agisce l’Agopuntura

Agisce regolando e stimolando, attraverso il Sistema Nervoso, alcuni meccanismi neurofisiologici e bioumorali (neuro-trasmettitori, ormoni). In altre parole, può risolvere le alterazioni funzionali dell’organismo riequilibrandone direttamente le funzioni, in modo completamente “naturale”.

L’Agopuntura non cura solo i sintomi
L’Agopuntura non è semplicemente una terapia del dolore (effetto antalgico), capace di curare solo i sintomi: al contrario, proprio grazie alla sua azione diretta sull’alterazione delle funzioni dei vari organi ed apparati, esercita, quando è possibile, un’autentica azione curativa sulle malattie acute e croniche, anche quelle non dolorose.


L’Agopuntura è una medicina naturale
A differenza della terapia farmacologica, che prevede l’assunzione di sostanze chimiche estranee al nostro corpo e non prive di effetti collaterali, l’agopuntura stimola le difese naturali dell’organismo ed aiuta il nostro corpo a guarire utilizzando unicamente le sue risorse.

Numero dei trattamenti
Di norma, la cadenza delle sedute è mono o bi-settimanale: spetta al medico agopuntore valutare frequenza e durata del trattamento in funzione della patologia del paziente. In genere, per ottenere un miglioramento nelle patologie più frequenti, è sufficiente un ciclo di 6-10 sedute.

 

Agopuntura e farmaci
Il paziente che assuma contemporaneamente una terapia farmacologica è tenuto ad informarne il medico agopuntore, che potrà, in accordo col medico curante, valutare l’opportunità di ridurre o sospendere la posologia. Comunque, nella maggior parte dei casi, non esiste alcuna incompatibilità tra agopuntura e farmaci.

Elettroagopuntura e moxibustione
L’applicazione di corrente elettrica a bassa intensità (elettroagopuntura) o di fonti di calore (moxa, lampada ad infrarossi TDP) nel corso della seduta di Agopuntura rientra nelle comuni metodiche utilizzate dai medici agopuntori ed ha lo scopo di incrementare la stimolazione del punto di Agopuntura e gli effetti della terapia.


Agopuntura ed effetto placebo
I risultati dell’Agopuntura non sono semplicemente dovuti ad un effetto placebo o alla suggestione.
Lo confermano oltre 31.000 studi scientifici effettuati negli ultimi anni e la sua comprovata efficacia in campo pedriatico e veterinario.

Aghi e trasmissione di malattia
Gli aghi utilizzati per l’Agopuntura sono esclusivamente sterili e monouso. Questo garantisce l’assenza di agenti infettanti (quali i virus dell’epatite o dell’AIDS), e qualsiasi possibilità di contagio.
L’Agopuntura, dunque, è una metodica sicura.


Agopuntura come atto medico
L’Agopuntura in Italia è considerata “atto medico” ed il suo esercizio è riservato ai laureati in Medicina e Chirurgia. In assenza di corsi universitari formativi, la professionalità del medico agopuntore è garantita da corsi triennali della durata di 500 ore di formazione teorico-pratica, riconosciuti dalla F.I.S.A. (Federazione Italiana delle Società di Agopuntura) attraverso l’Attestato Italiano di Agopuntura che certifica il percorso di studi. Nei Registri relativi alle Medicine non Convenzionali dell'Ordine dei Medici figurano i medici che hanno completato un percorso formativo certificato.

  • Naturale
    L’agopuntura non prevede l’iniezione di alcuna sostanza chimica, ma stimola le difese naturali dell’organismo ed aiuta il nostro corpo a guarire utilizzando solamente le sue risorse.

     
  • Validata
    La sua efficacia in molte patologie è comprovata dalle migliaia di ricerche scientifiche presenti nelle maggiori banche dati biomediche ed accettata dalle principali organizzazioni mediche mondiali (OMS-BMA-NIH).

     
  • Globale
    La MTC antepone la visione globale dell’uomo al singolo disturbo, considerando in primo luogo il malato e poi la malattia. All’interno dell’organismo i diversi organi ed apparati hanno funzioni correlate ed interdipendenti; al tempo stesso corpo e mente rappresentano un tutt’uno e si influenzano a vicenda.

     
  • Curativa
    L’agopuntura, oltre a risolvere il dolore, ha un effetto antinfiammatorio, decontratturante, trofico e vasomodulatore, regola l’omeostasi e le funzioni endocrine, ha un effetto ansiolitico ed antidepressivo.

     
  • Indolore
    L’agopuntura, se eseguita da mani esperte, è pressoché indolore. Il corretto posizionamento dell’ago si accompagna ad una sensazione di lieve scossa, peso o dolenzia che indica l’attivazione delle strutture nervose ed è indispensabile a garantire l’efficacia della manovra a fini terapeutici.

     
  • Sicura
    L’agopuntura non ha effetti indesiderati o dannosi e può essere affiancata alle cure farmacologiche in atto senza interferenze. Viene praticata con aghi sterili monouso e non è fonte di contagio. In Italia può essere eseguita solo da laureati in Medicina e Chirurgia. I medici agopuntori che abbiano completato un percorso formativo certificato sono menzionati sull'App della F.I.S.A. (Federazione Italiana delle Società di Agopuntura) My Agopuntura e compaiono nei Registri delle MnC (Medicine non Convenzionali) degli Ordini dei Medici nazionali.
Stampa Stampa | Mappa del sito
© Tiziana Pedrali Agopuntura