L’ Agopuntura è applicabile in molte patologie, in certi casi può essere risolutiva, in altri di grande aiuto.
L’elenco di alcune delle malattie per le quali l’Organizzazione Mondiale per la Sanità (OMS-WHO) ne ritiene consigliabile l’impiego è il seguente:
-
Patologie osteoarticolari (artrosi, ernia del disco, artralgie, fibromialgia, tunnel carpale)
-
Patologie gastroenteriche ( nausea e vomito, dispepsia, RGE, gastro-duodenite, colon irritabile, stipsi, diarrea)
-
Patologie neurologiche (cefalee, nevralgia trigeminale, herpes zooster, paralisi facciale)
- Patologie della riproduzione (infertilità)
-
Patologie ostetrico-ginecologiche (dismenorrea, irrego-larità del ciclo, sindrome premestruale e climaterica, vomito gravidico, emorroidi gravidiche, lombalgia e sciatalgia gravidiche, malposizione fetale, ipogalattia)
-
Patologie urologiche (cistiti recidivanti, vescica instabile)
-
Patologie otorinolaringoiatriche (sinusite, acufeni, vertigini, rinite vasomotoria, faringite cronica)
-
Patologie allergiche e respiratorie (asma, rinite allergica)
-
Patologie dermatologiche (orticaria e rash cutanei con prurito, dermatite allergica)
-
Patologie cardiovascolari (ipertensione giovanile, nevrosi cardiaca)
-
Disturbi psichici (sindrome ansioso-depressiva, insonnia, attacchi di panico).

Non rientrano nei campi di applicazione dell’Agopuntura: le patologie infettive, quelle di pertinenza chirurgica e disturbi di tipo organico causati da lesioni permanenti e irreversibili.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Tiziana Pedrali Agopuntura